La preparazione atletica per una maratona (parte 1)

La preparazione atletica per una maratona (parte 1)

La maratona è considerata la regina dell’atletica leggera. Il programma di allenamento per la maratona non è semplice da affrontare, perché oltre ad esigere una buona quantità di tempo, bisogna essere pronti ad affrontare eventuali ostacoli lungo la strada della preparazione per la maratona e considerare che anche il giorno della gara ci sono delle variabili che, anche se si fa di tutto per prevenirle, possono determinare l’esito maratona. In questo allenamento sono necessari la dedizione e la determinazione ma anche la conoscenza dei propri limiti, cioè bisogna tenere sempre d’occhio le esigenze del proprio corpo, ricordandosi di essere umano, predisposto per correre ma non per autodistruggerti. Una solida preparazione è l’unica via per un debutto in maratona piacevole e senza infortuni.

La preparazione per la maratona inizia quando percepisci che hai raggiunto una consapevolezza e una tecnica consolidata. Per correre la maratona vogliamo fornirti ancora dei consigli utili, innanzitutto scegli dove correre la maratona, stabilisci un buon programma di allenamento, individua dei compagni di preparazione e fissati un obiettivo, anche cronometrico. Il luogo in cui vivrai questa esperienza è importantissimo per due motivi, per il supporto delle persone a cui vuoi bene e la conoscenza del territorio.

E infine stabilire di raggiungere un obiettivo ulteriore, oltre a quello di toccare il traguardo, può infonderti ancora più motivazione. Correre la maratona e pensare di farlo in un tempo preciso ti darà la grinta fino all’ultimo slancio finale.

Alcuni dritte per l’allenamento

Innanzitutto prima di buttarsi e correre un’intera maratona, sarebbe meglio porsi come obiettivo una mezza maratona. Soprattutto per i principianti è necessario pianificare un allenamento che dura dai 6 ai 12 mesi, mentre per i corridori più esperti questa fase può durare anche meno. Bisogna pianificare l’allenamento sulla base delle tue capacità fisiche. Poi mai dimenticarsi di fare stretching, con i giusti esercizi pre e post corsa si riduce al minimo il rischio di infortuni, bisogna infatti riscaldarsi e raffreddarsi in modo appropriato.

Integra l’allenamento nella tua vita di tutti i giorni, cioè cerca di prendere l’allenamento seriamente, come se fosse un appuntamento. Sarebbe ideale riuscire a conciliare la tua vita privata e professionale e l’allenamento. È fondamentale respirare in modo corretto durante la corsa, le tecniche di respirazione che si apprendono facendo yoga o pilates possono tornare utili anche per la preparazione di una maratona.

A tutto l’allenamento è fondamentale abbinare una dieta sana e consapevole. Un’alimentazione sana e consapevole promuove notevolmente il tuo potenziale di prestazione, deve essere una dieta proteica e a base di prodotti freschi. Sarebbe meglio non mangiare nulla per le 3 ore precedenti alla maratona per potersi allenarsi in modo ottimale.

Alcuni dritte per l’allenamento
Alcuni dritte per l’allenamento

La tecnica di corsa

La tecnica nella corsa è importante come negli altri sport. A qualsiasi età, se decidete di correre, non dovete preoccuparvi solo dell’autonomia sulla distanza, della velocità, ma prima di tutto del modo corretto di correre. Ci sono diverse scuole di pensiero sulla tecnica. Quella di Runner 451, è quella che tenga conto di alcune regole base, ma anche della situazione personale di ognuno, del fisico di ognuno, di persone che non corrono per lavoro, ma per divertimento. La migliore tecnica di corsa personale, che possa aiutare ad evitare gli infortuni e di divertirvi con la corsa.

Equipaggiati per il successo

L’importanza di un equipaggiamento da corsa confortevole e ad alte prestazioni non dovrebbe essere sottovalutato sia per l’allenamento che per la gara. Innanzitutto partiamo dalle scarpe, raccomando una scarpa progettata per un maggior supporto, perché questo può aiutarti a vincere la fatica accumulata durante l’allenamento e disfunzioni muscolari al giorno della gara.